RINGRAZIAMENTI
Lo staff del CGKevent porge un sentito ringraziamento ai 314 partecipanti all'evento, che hanno motivato i nostri sforzi organizzativi e testimoniato l'esistenza di un pubblico formato da professionisti e studenti, pronti ad aprirsi verso le tecnologie più avanzate presenti nel settore della computer grafica e mirate ai beni culturali ed ambientali.


Ringraziamo inoltre: l’Ateneno Federico II e la Facoltà di Architettura per aver messo a disposizione l’Aula Magna, avente sede presso il complesso monumentale dell'ex chiesa do S. Demetrio e Bonifacio;l’Ordine degli Architetti,Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Napoli e Provincia, nonché il Comune di Napoli per i patrocini concessi.

Un ringraziamento sentito a tutto lo staff presente in aula che ha permesso lo svolgimento della manifestazione e costituito da: Alessandra Sciarrino, Silvia d'Ambrosio, arch. Maria Rosaria Verdino, Enzo Schiavullo, Davide Cioffi e Francesco Tammaro.

Infine ricordiamo i nostri media partners che hanno sostenuto l'evento: treddi.com, grafica3dblog e Imago Edizioni.

FINALITA' DELL'EVENTO
L’evento ha voluto essere promotore e divulgatore del know how legato al mondo della computer grafica, sia essa bidimensionale che tridimensionale, al fine di mostrare ai partecipanti non i risultati di una ricerca scientifica, ma un modo di operare in relazione ad un iter di lavorazione che congiunge professionalità diverse, ma finalizzate alla previsualizzazione ed alla visualizzazione delle opere d’architettura; in quest ottica, sono stati invitati professionisti, aziende e docenti universitari che utilizzano strumentazioni e tool informatici fruibili in ambito professionale e le cui applicazioni hanno un taglio di tipo business.
Concludendiamo sottolineando che l’Università non deve essere solo didattica, ma elemento di collegamento tra mondo del lavoro e formazione e quest ultima non può in alcun modo esulare dal contributo di professionisti, la cui esperienza quotidiana funge da supporto indispensabile ad un modo di operare che in parte deve essere trasmesso agli studenti, i quali rappresenteranno, al termine degli studi, non solo una forza lavoro, ma i futuri motori di un economia, che nel meridione d’Italia deve essere sostenuta da un’innovazione e da un’intraprendenza che in prima istanza può venire dalle energie e dalla creatività delle nuove leve, in un mercato globalizzato, dove le distanze si sono annullate e l’informatica permette di acquisire conoscenze e metodi di operare prima inesistenti o ad appannaggio di pochi.







Visualizzazione ingrandita della mappa
 


INVIA UN SEGGERIMENTO PER AIUTARCI A MIGLIORARE I NOSTRI EVENTI
I campi contrassegnati con * sono obbligatori:

*Commento alla manifestazione
*Suggerisci una tematica inerente il mondo della computer grafica per i
prossimi eventi